ecobonus 100%

Superbonus 110% per gli infissi come funziona?

Da qualche mese si parla del Decreto Rilancio, e delle sue agevolazioni per i lavori di ristrutturazione. Ma non solo. Anche per chi vuole cambiare infissi in casa, il Superbonus 110% ha stabilito delle agevolazioni, ma è bene scoprirne di più su questo settore, che può coinvolgere in parte la riqualificazione energetica richiesta…

Lavori agevolabili al 110%: gli infissi a risparmio energetico ci sono

Prima di tutto, è bene ricordare che il Decreto Rilancio è stato presentato e approvato dal Governo, ma per ora manca la fase attuativa. Ovvero, come sarà ridotto in pratica, dipende dagli emendamenti presentati, e dalla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

In ogni caso, nel Decreto di base relativo al Superbonus si parla di diversi lavori di ristrutturazione e riqualificazione, per i quali è possibile richiedere una detrazione fiscale così alta.

Prima di tutto, come base si parla di un’agevolazione fiscale sulle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, con una quota del 110%.

Gli interventi sui quali è possibile richiedere tale “sconto” fiscale, sono quelli rivolti a:

  • incrementare l’efficienza energetica degli edifici – già definiti negli Ecobonus
  • ridurre il rischio sismico – Sismabonus)
  • installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

In tutto ciò, questi lavori trainanti di Ecobonus 110%, possono comprendere anche dei lavori sugli infissi ma vediamo, per ora, come vengono interpretati.

Ecobonus infissi, percentuali e modalità per l’accesso al 110%

Gli interventi di riqualificazione energetica, comprendono sia quelli di isolamento termico dell’edificio, sia la sostituzione degli impianti di riscaldamento. Inoltre, negli edifici unifamiliari, si può pensare di detrarre le spese anche per la fornitura di acqua calda sanitaria, impianti geotermici, pompe di calore e fotovoltaico.

Il cosiddetto sconto in fattura, o cessione del credito, può essere chiesto anche per la ristrutturazione e il rifacimento facciate: bonus di ristrutturazione al 50%, con bonus facciate al 90%.

Nell’articolo 121 del Decreto Rilancio, infatti, si parla anche di recupero del patrimonio edilizio.

Ovvero:

  • manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia sulle parti comuni di edifici residenziali;
  • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di ogni categoria catastale, e sulle loro pertinenze, cioè i lavori agevolati dal bonus ristrutturazioni.

Uno spettro ampio, fin quando non viene tradotto nell’attuativo, quindi. Ma, andando per ordine, vediamo subito cos’è la cessione del credito, e come funziona in tal caso.

La cessione del credito per il Superbonus 110% e altre percentuali

L’articolo 121 del Decreto Rilancio, prevede infatti delle alternative alla detrazione fiscale classica Irpef – ovvero io anticipo le spese, poi il fisco le lascia fuori dall’imponibile fiscale in 5 anni.

Se decidi di ristrutturare la facciata oppure eseguire dei lavori di riqualificazione energetica, puoi anche chiedere già in fattura uno sconto, che sarà anticipato dal fornitore che esegue gli interventi – la ditta edile di ristrutturazioni ad esempio.

Tale somma, sarà ceduta come un credito d’imposta alla ditta stessa, che potrà recuperarlo sulla sua dichiarazione dei redditi. In pratica, la tua detrazione fiscale, puoi cederla alla ditta che ti fa i lavori, che ne beneficerà e ti farà uno sconto in fattura subito.

Un’altra possibilità, però, è prevista per la cessione del credito. Il credito di imposta è cedibile sia da te sia dalla ditta stessa ad altri soggetti, tra cui banche e intermediari finanziari come le società di assicurazioni.

La novità interessante, per chi deve cambiare gli infissi, è che lo sconto in fattura e la cessione del credito, possono essere applicati anche alle spese sugli interventi Ecobonus 50-65%.

Quando, invece si può pensare di avere il Superbonus 110% per gli infissi?

Interventi trainanti e bonus infissi dal 50 al 110%

Si può accedere al super-sconto fiscale quando si esegue un intervento di quelli considerati “trainanti” o principali, come l’isolamento termico o la riqualificazione energetica della caldaia.

Se all’interno di questi lavori si esegue anche il cambio infissi, finestre o vetrate potranno beneficiare del Superbonus 110%.

Gli interventi principali trascinano nella detrazione massima anche gli ulteriori interventi di risparmio energetico. Per fare un esempio, l’installazione di finestre comprensive di infissi e di schermature solari, può rientrare nella riqualificazione globale del cappotto termico. È importante, però, che tutto l’intervento possa far aumentare l’edificio di almeno 2 classi energetiche.

In pratica, bisogna abbinare la sostituzione infissi a questi lavori:

  • isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo (tetto massimo di spesa non superiore a 60.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che costituiscono l’edificio);
  • interventi su parti comuni dei fabbricati, per la sostituzione impianti di climatizzazione invernale con impianti di riscaldamento a condensazione o a pompa di calore, inclusi gli impianti ibridi o geotermici, e anche in abbinamento all’installazione di impianti fotovoltaici”;
  • interventi su edifici unifamiliari residenziali, per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti di riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore -anche qui sono inclusi gli impianti ibridi o geotermici, abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici (tetto massimo di spesa fino a 30.000 euro).

In alternativa, come abbiamo visto, l’Ecobonus finestre rimane al 50%, ma per quel 50% si può scegliere l’opzione della cessione del credito d’imposta e dello sconto in fattura!

Showroom di Porte e Finestre
a Roma e Albano Laziale

Sedi

Roma


Albano Laziale

Facebook

Torna su

Clas1990 S.r.l - P.IVA 12217041008 - © 2020
Mappa del Sito

Privacy Policy Cookie Policy